ABOUT - Campiture

Il 3 febbraio del 2012 ho pubblicato le seguenti parole:

In effetti, forse, un altro blog.

Ma forse no.

Con le mie righe vorrei condividere esperienze di arte visiva, e non, con i miei lettori. Vorrei che si creassero delle discussioni, degli spunti, delle idee, degli scambi. Vorrei soprattutto ESSERE LIBERA DI DIRE, senza compromessi con gallerie, istituzioni, giornali, artisti. Dire la verità, ovviamente dal mio punto di vista, cosa che in tante riviste è bandita a favore di messaggi pubblicitari.

Sbagliando, anche.

Soprattutto, divertendomi, cercando di far divertire voi, di stimolare discussioni e approfondimenti.

Ecco perché un nuovo blog.

Per parlare di cosa c’è, in questo mondo complesso, affascinante, sorprendente, oltre al valore delle opere.

 

Oggi, dopo due anni e mezzo posso dire che su alcune cose sono rimasta ferma, su altre forse ho imparato a mediare, ad alleggerire i toni, a essere un pochino meno a gamba tesa. Ho cercato, a volte trovato, un dialogo con persone e realtà e sicuramente questo blog mi ha dato grandi emozioni, grandi spinte, a volte aspettative, spesso occasioni.

Vorrei continuare così, pronta a raccogliere anche le opinioni.