Marsèll per il Museo Carlo Zauli

Cosa unirà le scarpe alla scultura in ceramica? C’è sempre un’ottima ragione per parlare di scarpe ovviamente, ma vorremmo concentrarci su due eccellenze che hanno deciso di unire le forze durante questo inverno per provare a scoprire insieme cosa accade.

Il tutto avviene al Museo Carlo Zauli di Faenza, ancora una volta promotore di innovazione e pioniere delle strategie di comunicazione. In questa occasione, partner eccezionale è il brand di lusso Marsèll, azienda rigorosamente Made in Italy che propone scarpe e borse di altissimo livello.

Non è la prima volta che Marsèll si avvicina all’arte, anzi, perché nel suo spazio atelier di Via Paullo a Milano spesso ospita mostre esclusive e in perfetta sintonia con la ricerca nell’ambito del contemporaneo: dopo il passaggio di Riccardo Benassi, il 4 febbraio inaugurerà una raccolta di disegni in collaborazione con Atelier dell’Errore, laboratorio di arti visive per la Neuropsichiatria Infantile.

Tornando invece a Faenza, troviamo un vero e proprio temporary shop, esperienza che anche lo scorso anno era stata fatta con il museo in partnership con la Freitag, che mette in vendita questi costosi oggetti del desiderio assolutamente esclusivi mettendoli in dialogo con il museo stesso.

Il rapporto tra arte e moda non viene spesso riconosciuto, molte volte per mancanza di conoscenza, spesso perché la moda segue delle traiettorie legate alla produzione industriale che fanno storcere il naso al mondo dell’arte, ma allora neppure il design sarebbe una scelta artistica: il Museo Carlo Zauli si basa sull’opera dell’omonimo artista, un uomo straordinario che ha saputo contribuire al cambiamento del linguaggio della scultura in ceramica, renderlo innovativo e diffonderlo nel mondo, per cui non sorprende che la tradizione di questo luogo offra dei parallelismi audaci, basi le sue attività su collaborazioni che coinvolgono artisti in workshop e residenze, faccia delle tavole rotonde con professionisti del settore, faccia formazione sull’arte contemporanea e diffonda la ceramica nei luoghi più inconsueti.

Fino al 9 febbraio, si può andare al Museo Carlo Zauli, sbirciare delle super scarpe e delle borse strepitose di Marsèll, magari acquistare qualcosa in questa insolita boutique e sentire i prossimi progetti in programma.

Be first to comment

Rispondi